Bivona – Agrigento – Sicilia

This post is also available in: English (Inglese)

Bivona – Case a 1 euro

提供中文版本

Il Comune di Bivona in provinciadi Agrigento aderisce al progetto Case a 1 euro. 

Con questa iniziativa l’Amministrazione Comunale persegue l’obiettivo di ripopolare il centro storico e recuperare gli immobili abbandonati e lasciati all’incuria del tempo. 

L’origine di Bivona risale al 1160, al tempo della dominazione arabo-normanna. Tra il Quattrocento e il Cinquecento fu uno dei maggiori centri feudali di Sicilia.

Il paese trova in una verde vallata ed è sede del Parco naturale dei Monti Sicani. Dista una ora di auto dalla bella città di Agrigento e dalle meravigliose spiagge della città di Sciacca.

L’atmosfera che si respira tra le vie e le piazze dell’antico borgo medievale è intrisa di leggende, di antiche tradizioni siciliane, della quiete e della serenità che solo un diretto contatto con la natura può suscitare.

Bivona è considerata la città della musica per gli innumerevoli concerti che coinvolgono numerosi musicisti.

La tradizione agro-alimentare e gastronomica di Bivona è di chiara matrice araba.


Comune di Bivona
Piazza Damaso Pio De Bono,
92010 Bivona AG
Tel +39 0922 983853
mail: bivona.casea1euro@gmail.com
www.comune.bivona.ag.it
RegioneSicilia
ProvinciaAgrigento
Abitanti3532
Altitudine503 metri

Come funziona il progetto Case a 1 euro a Bivona

Obiettivo del Comune di Bivona è recuperare e valorizzare gli immobili disabitati e abbandonati del centro storico che da molti anni e versano in condizioni di degrado.

Il recupero e la riqualificazione di questi immobili permetterà la valorizzazione della parte storica del paese, l’insediamento di nuove comunità residenziali e darà impulso alla crescita socio-economica del borgo.

Soggetti coinvolti

I proprietari degli immobili che danno la disponibilità a cedere l’immobile a prezzosimbolico di 1€.

Il comune

  • prepara la documentazione, fornisce informazioni, chiarimenti e collaborazione e le foto degli immobili.
  • Gestisce la graduatoria per l’assegnazione delle case
  • Promuove il progetto in ogni forma anche tramite Internet.

Gli acquirenti possono essere:

  • Ditte individuali, Agenzie, Società, Cooperative occupate nei settori: realizzazione, vendita, gestione di immobili per finalità turistico-ricettive o per finalità abitative.
  • Privati cittadini italiani, comunitari ed extra comunitari, interessati all’uso abitativo, commerciale, artigianale, turistico – ricettivo;
  • Imprese artigiane o commerciali interessate agli immobili per farne sede della propria attività.
  • Associazioni culturali, musicali, sportive e altro, senza fine di lucro, interessate a farne la sede sociale o per lo svolgimento della loro attività.

Il compratore può presentare la domanda di acquisto di uno o più immobilipresenti nella sezione “Bivona – Case a 1 euro” nel sito ufficiale del comune, indicandoil numero della scheda dell’immobile.

Dovrà inoltre dichiarare a qualeuso sarà destinato:

  • Abitazioni per giovani coppie o famiglie disagiate;
  • Abitazioni per singoli o per famiglie;
  • Abitazioni da destinare a seconde case o case per le vacanze;
  • Strutture di tipo turistico-ricettivo come B&B, Albergo diffuso, ecc.;
  • Locali per negozi o laboratori artigianali;
  • Sede sociale per associazioni culturali, musicali, sportive, e altre organizzazioni senza fine di lucro.
Di Salvatore Giallombardo from Bivona, Italy – Pano Bivona, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=23182603

Obblighi del compratore

  • Completare l’atto dicompravendita entro due mesi dall’assegnazione e a sostenere tutte le speserelative il trasferimento di proprietà.
  • Entro tre mesi dall’acquistodeve depositare presso gli Uffici del Comune il progetto per l’esecuzione deilavori.
  • Iniziare i lavori e ultimarlientro di tre anni da loro inizio.
  • Stipulare una polizzafideiussoria a favore del Comune di Bivona, dell’importo

€ 2.500,00 (euroduemilacinquecento) con validità di tre anni a garanzia della effettivarealizzazione del progetto. In caso l’acquirente sia inadempiente il Comune hadiritto di incassare la cauzione.

Documenti che il compratore deve presentare

  • Domanda di acquisto dichiarando la propria disponibilità all’acquisto dell’immobile al prezzo di 1 euro a bivona.casea1euro@gmail.com, oppure tramite posta ordinaria a Comune di Bivona, Piazza Damaso Pio De Bono, 92010 Bivona AG.
  • Breve relazione tecnico-esplicativa della proposta di recupero la destinazione d’uso dell’immobile e l’intervento edilizio necessario

Criteri per l’assegnazione degliimmobili

Nel caso in cui per lo stessoimmobile siano pervenute più di una richiesta verrà stilata una graduatoriasecondo i criteri indicati:

  • Impegno alla conclusione deilavori entro un termine inferiore a quello previsto dal Regolamento:
    • Tre anni dal permesso      1 punto
    • Due anni dal permesso      2 punti
    • Un anno dal permesso       4 punti
    • Sei mesi dal permesso       6 punti.
  • Prelazione per proprietà diimmobili adiacenti per fusione dell’immobile:
    • Si        3 punti
    • No      1 punto.
  • Acquisizione della residenzapresso il Comune di Bivona:
    • Si        5 punti
    • No      0 punti
  • Interventi che prevedono realizzazionedi opere con fonti di energia rinnovabile utilizzando materiali ammessi nelcentro storico:
    • Si        5 punti
    • No      0 punti
  • Interventi con l’utilizzo dimateriali eco-compatibili:
    • Si        5 punti          
    • No      0 punti

L’Avviso pubblico relativo all’iniziativacomunale “Bivona – case a 1 euro” è aperto ed è utilizzabile fino adesaurimento delle proposte di vendita che perverranno. La durata, in fase diprima pubblicazione, è determinata in 3 anni.

Si consiglia di prendere visione della DOCUMENTAZIONE UFFICIALE


Clicca per scaricare la documentazione ufficiale


Torna all’elenco dei Comuni interessati al Progetto Case a 1 Euro