Come Funziona e Agevolazioni

Questo articolo è disponibile anche in: English (Inglese)

Come funziona un progetto delle case a 1 euro? Da dove cominciare e come trovare agevolazioni e possibilità adatte a noi? Le case a 1 euro sono di proprietà privata, dove i proprietari vogliono disfarsene spesso per non pagare tasse e balzelli. Parliamo in maggior parte di immobili fatiscenti o pericolanti che necessitano ristrutturazioni. In alcuni casi si parla anche di case costruite negli anni 80 e 90. A queste servono dei rinnovi meno estensivi.

Come funziona l’acquisto delle case a 1 euro?

I proprietari degli immobili danno la disponibilità al Comune a venderli al prezzo simbolico di 1€. L’amministrazione comunale promuove il progetto e fa da garante della regolarità della compravendita, che avviene sempre fra privati cittadini. Naturalmente ci sono degli impegni che chi acquista con progetto Case a 1 Euro, che deve garantire:

  • Prevedere un progetto di ristrutturazione e rivalutazione della stessa entro un periodo deciso dal comune (di solito 1 anno) dall’acquisto.
  • Sostenere le spese notarili per la registrazione, le volture e l’accatastamento.
  • Nel momento in cui si hanno tutti i permessi, far partire i lavori entro il tempo deciso dal comune.
  • A garanzia della corretta esecuzione dei lavori da parte del compratore il comune chiede di stipulare una polizza fideiussoria di una cifra tra di solito i €1.000,00 e €5.000,00. La polizza scade a fine dei lavori completati, in genere 3 anni.
Cover of the 1 Euro Houses Ebook

Ecco come comprare una Casa a 1€ con il nostro ebook a 5€

  1. Disponibile in lingua inglese in formato PDF ed epub.
  2. Come funziona il progetto Case a 1 euro?
  3. Come trovare le case disponibili in Italia?
  4. Come pianificare l'acquisto e il rinnovo?
or
€5.00 – Compra ora
Dopo l'acquisto riceverai l'ebook tramite email. Il file deve essere scaricato nel giro di 48 ore dall'acquisto. Se hai domande sull'ebook, siamo disponibili via mail.

Per accedere alle case a 1 euro, i compratori interessati devono contattare il comune direttamente. Alcuni comuni richiedono la compilazione di formulari, tramite i quali il compratore esprime il suo interesse e si obbliga all’acquisto e la ristrutturazione della casa.

Molti comuni (per accertarsi della serietà del compratore) richiedono che gli interessati visitano il comune prima dell’acquisto e vedono le case in persona.

Inoltre, consigliamo a chi si interessa all’acquisto, di contattare un notaio locale e di lavorare con ingegneri edili italiani, in quanto conoscono meglio le leggi, i protocolli e i processi d’acquisto e di rinnovazione.

Agevolazioni per ristrutturazioni edilizie ed energetiche

Per chi ristruttura la propria casa il Governo Italiano offre il BONUS RISTRUTTURAZIONI che da possibilità di recuperare il 110% dell’investimento effettuato. L’agevolazione sarà disponibile fino alla fine del 2021. Clicca qui per saperne di più.

Ci sono sempre altre agevolazioni fiscali, energetiche o edilizie che possono essere usufruite per l’acquisto e rinnovo delle case a 1 euro. Consigliamo quindi di contattare un contabile italiano con esperienza nel campo.

Per chi non è cittadino italiano, come funziona l’acquisto delle case a 1 euro?

In caso siamo stranieri (quindi non residenti in Italia o senza cittadinanza italiana) ci si pongono altre domande riguardante l’acquisto di una casa nel territorio.

Per avere la possibilità d’acquisto di una casa a 1 euro in Italia, serve un accordo tra il governo italiano ed il nostro governo d’origine. La regola generale è che se un’italiano può acquistare casa nel nostro paese, anche noi possiamo acquistare casa in Italia.

Servirà ricevere il codice fiscale italiano (per effettuare il pagamento delle tasse). Il codice fiscale, che costituisce lo strumento di identificazione del cittadino nei rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche italiane, viene rilasciato dall’Agenzia delle Entrate.

Esso può essere richiesto all’estero, sia dagli italiani che dagli stranieri, per il tramite dell’Ufficio consolare. 

L’attribuzione del codice fiscale è immediata ed avviene attraverso un apposito collegamento telematico con il servizio Fisconline dell’Agenzia delle Entrate. Il tesserino verrà successivamente spedito da quest’ultima.

Per richiedere il codice fiscale presso l’Ufficio consolare è necessario presentare un modulo di richiesta unitamente alla copia di un documento d’identità.

Cover of the 1 Euro Houses Ebook

Ecco come comprare una Casa a 1€ con il nostro ebook a 5€

  1. Disponibile in lingua inglese in formato PDF ed epub.
  2. Come funziona il progetto Case a 1 euro?
  3. Come trovare le case disponibili in Italia?
  4. Come pianificare l'acquisto e il rinnovo?
or
€5.00 – Compra ora
Dopo l'acquisto riceverai l'ebook tramite email. Il file deve essere scaricato nel giro di 48 ore dall'acquisto. Se hai domande sull'ebook, siamo disponibili via mail.

Visitare l’Italia e residenza

Per visitare l’Italia serviranno uno dei tre documenti o status:

  • permesso di residenza temporanea,
  • visto,
  • cittadinanza italiana.

La vostra visita sarà probabilmente legata in primo luogo all’acquisto. Dopo l’acquisto e la rinnovazione invece, le visite saranno legate all’abitazione nuova di vostra proprietà.

L’ingresso nel territorio italiano degli stranieri provenienti dalle frontiere esterne dello Spazio Schengen è consentito soltanto allo straniero che:

  • si presenti attraverso un valico di frontiera;
  • sia in possesso di un passaporto o di altro documento di viaggio equivalente riconosciuto valido per l’attraversamento delle frontiere;
  • disponga di documenti che giustifichino lo scopo e le condizioni del soggiorno e dimostri di disporre di mezzi finanziari sufficienti in relazione alla natura, alla durata prevista del soggiorno, ed alle spese per il ritorno nel Paese di provenienza (o per il transito verso uno Stato terzo);
  • sia munito, ove prescritto, di valido visto di ingresso o di transito;
  • non sia segnalato ai fini della non ammissione nel Sistema Informativo Schengen (SIS);
  • non sia considerato pericoloso per l’ordine pubblico, la sicurezza nazionale o le relazioni internazionali di una delle Parti contraenti, da disposizioni nazionali o di altri Stati Schengen.

Lo straniero sprovvisto anche solo di uno dei requisiti richiesti, può essere oggetto di respingimento, che può essere attuato dalle competenti Autorità di Frontiera anche in presenza di regolare visto d’ingresso.

Quali tre documenti servono dipende quindi da dove veniamo e da quanto permanente sarà la nostra visita in Italia. Le applicazioni e processi burocratici variano, quindi consigliamo sempre di contattare i propri governi esteri o di rivedere le informazioni disponibili sui siti dei governo italiano.

Puoi controllare se ti serve un visto per entrare in Italia qui. Puoi cambiare la lingua del questionario in alto a destra.

Cover of the 1 Euro Houses Ebook

Ecco come comprare una Casa a 1€ con il nostro ebook a 5€

  1. Disponibile in lingua inglese in formato PDF ed epub.
  2. Come funziona il progetto Case a 1 euro?
  3. Come trovare le case disponibili in Italia?
  4. Come pianificare l'acquisto e il rinnovo?
or
€5.00 – Compra ora
Dopo l'acquisto riceverai l'ebook tramite email. Il file deve essere scaricato nel giro di 48 ore dall'acquisto. Se hai domande sull'ebook, siamo disponibili via mail.

Lista di stati e regolamenti

Per aiutare chi è interessato a vivere in Italia, abbiamo incluso alcune informazioni per specifici stati mondiali.

Stati membri dell’unione europea

Se vieni da uno stato Schengen, puoi entrare in Italia e restare per motivi di investimento o turismo fino a 90 giorni senza permesso di soggiorno. Questo vale a condizione che l’ingresso in Italia non avvenga per motivi di lavoro subordinato, lavoro autonomo o studio/tirocinio – studio/formazione.

Serve però dichiarare la propria presenza in Italia entro otto giorni dall’ingresso, al Questore della provincia in cui si trova, utilizzando il modulo previsto.

Per chi alloggia in strutture alberghiere costituirà dichiarazione di presenza la copia della dichiarazione resa all’albergatore e sottoscritta dallo straniero. La copia di queste dichiarazioni sarà consegnata allo straniero per essere esibita ad ogni richiesta da parte degli ufficiali e agenti di pubblica sicurezza.

Se la visita in Italia dura più di 90 giorni, serve il permesso di soggiorno. Il permesso di soggiorno deve essere richiesto entro otto giorni dall’ingresso nel territorio italiano. La richiesta deve essere eseguite al Questore della provincia in cui si trova, utilizzando il modulo previsto.

Per chi invece vuole diventare cittadino italiano a tutti gli effetti, serve richiedere la cittadinanza italiana. Per più informazioni potete visitare il sito ufficiale qui (scelta lingua disponibile in alto a destra).

Stati Uniti

Nel caso un cittadino statunitense visita l’Italia per meno di 90 giorni, non servono visti d’ingresso o documenti particolari.

Potrai entrare in Italia con il tuo passaporto valido per almeno tre mesi dopo la data prevista per la partenza dallo Spazio Schengen.

All’ingresso in Italia, le autorità di frontiera potranno richiedere di esibire la documentazione che giustifichi i motivi e la durata del tuo soggiorno in Italia.

Per chi invece vuole visitare l’Italia per più di 90 giorni, servono i seguenti documenti:

  • formulario per la domanda del visto d’ingresso
  • fotografia recente in formato tessera
  • documento di viaggio in corso di validità con scadenza superiore di almeno tre mesi a quella del visto richiesto 
  • documentate ed ampie risorse economiche autonome, stabili e regolari, di cui si possa ragionevolmente supporre la continuità nel tempo, provenienti da fonti diverse da attività di lavoro subordinato 
  • disponibilità di un alloggio da eleggere a residenza, di proprietà o in affitto con contratto già stipulato.

La richiesta del visto può essere effettuata nel consolato italiano più vicino a voi (la lista completa è disponibile una volta riempito il questionario qui).

Regno Unito

In quanto il Regno Unito non fa più parte dell’unione europea, alcuni regolamenti sono cambiati. Nel caso un cittadino inglese visita l’Italia per meno di 90 giorni, non servono visti d’ingresso o documenti particolari.

Potrai entrare in Italia con il tuo passaporto valido per almeno tre mesi dopo la data prevista per la partenza dallo Spazio Schengen.

All’ingresso in Italia, le autorità di frontiera potranno richiedere di esibire la documentazione che giustifichi i motivi e la durata del tuo soggiorno in Italia.

Per chi invece vuole visitare l’Italia per più di 90 giorni, servono i seguenti documenti:

  • formulario per la domanda del visto d’ingresso
  • fotografia recente in formato tessera
  • documento di viaggio in corso di validità con scadenza superiore di almeno tre mesi a quella del visto richiesto 
  • documentate ed ampie risorse economiche autonome, stabili e regolari, di cui si possa ragionevolmente supporre la continuità nel tempo, provenienti da fonti diverse da attività di lavoro subordinato 
  • disponibilità di un alloggio da eleggere a residenza, di proprietà o in affitto con contratto già stipulato.

La richiesta del visto può essere effettuata nel consolato italiano più vicino a voi (la lista completa è disponibile una volta riempito il questionario qui).

Cover of the 1 Euro Houses Ebook

Ecco come comprare una Casa a 1€ con il nostro ebook a 5€

  1. Disponibile in lingua inglese in formato PDF ed epub.
  2. Come funziona il progetto Case a 1 euro?
  3. Come trovare le case disponibili in Italia?
  4. Come pianificare l'acquisto e il rinnovo?
or
€5.00 – Compra ora
Dopo l'acquisto riceverai l'ebook tramite email. Il file deve essere scaricato nel giro di 48 ore dall'acquisto. Se hai domande sull'ebook, siamo disponibili via mail.

Altri stati

Ogni stato ha dei propri accordi con lo stato italiano riguardante la possibilità di acquisto immobiliare, opportunità lavorative, residenza e visti. Consigliamo di rivedere i siti ufficiali del governo italiano come per esempio il questionario qui.


Torna all’elenco dei Comuni interessati al Progetto Case a 1 Euro