Itala – Messina – Sicilia

This post is also available in: English (Inglese)

Il progetto sostenuto e proposto dal consigliere Edualdo Garufi e dall’amministrazione ha come obiettivo il recupero del centro storico.   Per dare impulso alle attività produttive locali anche il comune di Itala aderisce al progetto case a 1 euro, cioè alla cessione di vecchie case disabitate del centro storico al prezzo simbolico di 1 euro.

Itala si trova sulla riviera Jonica della Provincia di Messina in Sicilia, più esattamente confina a Nord col comune di Messina a Nord-Est con Scaletta Zanclea, a Nord-Ovest con Alì e Fiumidinisi, ad Est con il Mar Jonio  e a Sud con Alì Terme.

Itala Panorama
Di Clemensfranz – Opera propria, CC BY 2.5, Collegamento

Alle Terme di Alì ci sono ben due sorgenti ipertermali: la sorgente Marino, che sgorga alla temperatura di 39,5° e la sorgente Granata-Cassibile che sgorga alla temperatura di 46,5° e offrono  i trattamenti curativi, fra cui fangoterapia, balneoterapia e cure inalatorie.

Itala dista 22 km dal centro di Messina, 34 km da Taormina e 89,7 km dall’aeroporto di Catania.

La sua altimetria arriva fino a 1253 m.s.l.m del Monte Scuderi, vedi la Leggenda sul Monte Scuderi ‘’A Truvatura’’, oltre a far parte della riserva Naturale_ Catena dei Peloritani. Il centro di Itala con le sue frazioni dista 2,8 km da Itala Marina che si affaccia sul Mar Jonio con un litorale che si estende per circa 3 chilometri.

Tra le opere architettoniche di maggior interesse abbiamo diverse chiese .

La Chiesa Arabo Normanna dei Santi Pietro e Paolo con annesso monastero basiliano è stata costruita nel 1093 dal conte Ruggero nel posto dove la tradizione locale dice che sia avvenuta una battaglia tra Arabi e Normanni, riuscita vittoriosa per questi ultimi.

Chiesa dei Santi Pietro e Paolo (XI sec.)
Di Clemensfranz – Opera propria, CC BY 2.5, Collegamento

La forma basilicale della chiesa è fra le prime che riapparirono in Sicilia dopo il periodo Arabo. Esternamente l’edificio si caratterizza per la complessità del disegno determinato dall’intreccio di pietra calcarea e laterizio nonchè per l’alternanza di archi trilobati ed a rincasso, alternativamente ciechi e luciferi.

La Chiesa e Convento di Santa Venera, risalente all’epoca seicentesca. La chiesa Madre del Pilero, la cui intitolazione deriva dal periodo della dominazione spagnola dell’isola , e dal santuario di Saragozza dedicato a Nostra Signora del Pilar. All’interno si trova una croce del XIV sec. E un crocifisso ligneo dell’700. La Chiesa della Madonna della Catena, che si trova presso la frazione di Borgo,risalente al sedicesimo secolo, che conserva una bella tavola del 1510 raffigurante La madonna della Catena fra i SS. Pietro e Paolo. 

Tra gli Italesi illustri ricordiamo Giovannello da Itala che era della scuola di Antonello da Messina ( 1470 – 1523 ) alcune sue opere si trovano al Museo Nazionale di Messina, e ricordiamo anche l’agronomo Pietro Cuppari (1816 – 1870 ), che fu professore di agraria all’Università di Pisa e fondò la moderna agronomia in Italia.

Il mare di Itala
Itala è bagnata dal mare Jonio, il mare più integro di proprietà naturali per la balneoterapia. È un mare perennemente puro e chiaro, il potere auto purificante è dovuto all’azione dei microrganismi aerobi e al fatto che l’acqua è in continuo movimento dovuto alla corrente dello stretto.

Montagna
Il Monte scuderi con le sue storie e leggende dalla presunta ubicazione dell’abitato Bizantino di Mico o Vico e della  leggenda“ A Truvatura”. Leggenda che narra la storia di certo Re Saturno e del suo tesoro ,di magie e incantesimi il tutto infiorata di particolari,vecchia com’è, è arrivata a noi con tutti gli attributi che una leggenda che si rispetti non può mancare di possedere.

Prodotti tipici
Tra i prodotti tipici di Itala possiamo annoverare diverse eccellenze dal vino Mamertino, un buonissimo vino rosso. La coltivazione dell’uva è di gran lunga una delle attività più diffuse nelle campagne italesi. Dalla fermentazione della stessa viene prodotto del buonissimo vino. La qualità ed il gusto del vino prodotto ad itala, insieme a quello generato in altri territori nel Messinese , viene promosso dal decreto del 03/09/2004 come Denominazione di Origine Controllata (D.O.C.) sotto il nome di Mamertino.

Da segnalare anche ad Itala , dalla base di questo buonissimo vino viene prodotto un Vino liquoroso con un sapore fruttato e dalla fraganza unica, L’Amarena. La sua preparazione avviene utilizzando le ciliegie amarena, la buccia d’arancia ,le carrube e le cenere di vite. L’accostamento di questi sapori, seppur all’apparenza potrebbe sembrare insolito , fa si che il risultato sia davvero squisito. La preparazione italese di questo vino liquoroso prevede una ricetta che viene tramandata da generazione in generazione.

Altro prodotto tipico di Itala è il Limone Interdonato IGP che viene raccolto nel periodo compreso tra Settembre ed Aprile. Questo frutto si coltiva anche in altri comuni limitrofi della zona jonica messinese. La caratteristica di questo agrume è quella di non essere classificato come un semplice limone , in quanto rappresenta una sorta di ibrido tra cedro ed il limone, nascente solo in particolari terreni presenti nel messinese.

Turismo
Itala è posta tra il mare e la montagna. Ultimamente meta di molti turisti Lituani che scelgono Itala ammaliati da tale paesaggio e dai monumenti e da un clima mite in tutte le stagioni con delle spiagge pulite incastonate tra i due Capi , Capo Scaletta e Capo Ali, insenatura bellissima. Con un mare limpido e pulito.

Comune di Itala
Via Umberto I,
Itala 98025 (ME)
Tel +39 090 952155
info@comuneitala.it

RegioneSicilia
ProvinciaMessina
Abitanti1619
Altitudine210 metri

Come funziona il progetto Case a 1 euro a Itala

Obiettivo del Comune di Itala è riqualificare gli immobili disabitati e abbandonati del centro abitato e delle frazioni, sviluppare nuovi insediamenti produttivi e favorire la crescita socio economica del paese.

Soggetti coinvolti

I proprietari degli immobili che manifestano la volontà di cedere l’immobile a prezzo simbolico e provvedono a fornire al comune tutta la documentazione necessaria.

Il comune che si impegna a promuove il progetto in ogni forma tramite Media, Internet e Social Network. Un elenco degli immobili sarà disponibile nel sito web del comune alla pagina “Vetrina delle Case ad un Euro”

Gli acquirenti che posso essere privati cittadini italiani, comunitari ed extra comunitari e imprese. La domanda di acquisto con allegato un progetto descrittivo degli interventi va trasmessa al comune all’indirizzo di posta certificata protocollo@pec.comuneitala.it.

Il compratore ha l’obbligo di iniziare i lavori entro due mesi dal rilascio dell’autorizzazione e concluderli entro tre anni.



Torna all’elenco dei Comuni interessati al Progetto Case a 1 Euro