Come acquistare case a 1 euro

Questo articolo è disponibile anche in: English (Inglese)

Tutto ciò che c’è da sapere su come acquistare case a 1 euro

affittare fari, torri o edifici costieri in disuso, bonificare aree dismesse e restaurare stazioni impresenziate

Cover of the 1 Euro Houses Ebook

Ecco come comprare una Casa a 1€ con il nostro ebook a 5€

  1. Disponibile in lingua inglese e spagnola in PDF ed epub.
  2. Come funziona il progetto Case a 1 euro?
  3. Come trovare le case disponibili in Italia?
  4. Come pianificare l'acquisto e il rinnovo?
or
€5.00 – Compra ora
Dopo l'acquisto riceverai l'ebook tramite email. Il file deve essere scaricato nel giro di 48 ore dall'acquisto. Se hai domande sull'ebook, siamo disponibili via mail.

L’Italia è un Paese molto importante in materia di patrimonio culturale: sono 58 i siti dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Il ruolo centrale dell’Italia non risiede però solo nella quantità ma piuttosto nella qualità dei beni culturali.
Altri fattori incidono in questo ruolo quali: l’armonia tra le città e il paesaggio, la forte presenza nel territorio del patrimonio e dei valori storico culturali.

I musei non contengono che una piccola porzione della risorsa artistica che è sparpagliata nelle città e nelle campagne.



In questo insieme, che è il frutto di un accumulo plurisecolare di ricchezza e civiltà, il fattore principale è il «modello Italia» della cultura e della conservazione beni in stato di abbandono.

Per tutto questo, la gestione del patrimonio immobiliare abbandonato, sia privato che pubblico, non deve essere considerato un peso di cui liberarsi, ma una risorsa per il proprio sviluppo culturale.

Gli interventi di valorizzazione devono privilegiare la permanenza degli edifici esistenti, con l’obiettivo di minimizzare interventi trasformativi al fine di preservare l’identità storico e culturale del nostro paese.

Non abbiamo necessità di nuove costruzioni e di nuove cementificazioni, la strategia per migliorare il contesto abitativo e riappropriarci della nostra identità culturale è rianimare i piccoli centri abbandonati o riqualificare beni in stato di abbandono, con una storia che è la nostra storia.