Fondi ai comuni soggetti a spopolamento

Questo articolo è disponibile anche in: English (Inglese)

I 1.187 comuni italiani soggetti allo spopolamento riceveranno un totale di 180 milioni di euro per contrastare questo fenomeno. Chi sono i comuni che riceveranno i fondi e come verranno usati? Scopri qui.

Cover of the 1 Euro Houses Ebook

Ecco come comprare una Casa a 1€ con il nostro ebook a 5€

  1. Disponibile in lingua inglese e spagnola in PDF ed epub.
  2. Come funziona il progetto Case a 1 euro?
  3. Come trovare le case disponibili in Italia?
  4. Come pianificare l'acquisto e il rinnovo?
or
€5.00 – Compra ora
Dopo l'acquisto riceverai l'ebook tramite email. Il file deve essere scaricato nel giro di 48 ore dall'acquisto. Se hai domande sull'ebook, siamo disponibili via mail.

Il fenomeno dello spopolamento

Lo spopolamento è uno dei principali problemi dei piccoli borghi italiani. Un fenomeno che esiste da decenni, lo spopolamento è direttamente correlato con lo spostamento del lavoro e dell’economia verso i grandi centri urbani. Con esso, anche le persone e i loro domicili si sono spostati nelle zone urbane.

Per contrastare lo spopolamento, i comuni aderiscono a vari progetti ed iniziative. Tra questi anche il progetto case a 1 euro, affitti a 1 euro, opzioni smart working ed aiuti sociali. Ma non sempre basta. Per questo il Presidente del Consiglio dei Ministri a firmato il Fondo di sostegno ai comuni marginali per gli anni 2021-2023. La proposta del ministro per il Sud e la Coesione territoriale include un totale di 1.187 comuni che riceveranno ben 180 milioni di euro.

Mussomeli riceverà una fetta dei finanziamenti

Tra i comuni è anche il piccolo borgo siciliano Mussomeli, al quale sono stati assegnati quasi 250.000 euro. Il sindaco, Giuseppe Catania, ha espresso il proprio apprezzamento per il provvedimento e ha comunicato che a breve saranno formalizzate le proposte.

“Le risorse potranno essere utilizzate per tre categorie di interventi nei territori soggetti a spopolamento. In primo luogo per l’adeguamento di immobili comunali da concedere in comodato d’uso gratuito. Poi per l’apertura di attività commerciali, artigianali o professionali; concessione di contributi per l’avvio di attività commerciali, artigianali e agricole. Si potrà dare una concessione di contributi a favore di chi trasferisce la propria residenza e dimora abituale nei comuni delle aree interne, come concorso per le spese di acquisto e ristrutturazione dell’immobile (massimo 5.000 euro a beneficiario). Inoltre, i comuni svantaggiati potranno concedere gratuitamente propri immobili da adibire ad abitazione principale o per svolgere lavoro agile. Nei prossimi giorni presenteremo la nostra proposta di utilizzo delle risorse ai competenti organi istituzionali e alla comunità”.

Fonte: RadioCL1.it

Reviews

La terra chiama – recensione libro

La terra chiama è il libro appena pubblicato dell'autrice Valentina Boschetto Doorly (Arezzo, 1963). Un libro sullo sviluppo storico e sociale del territorio i...
Territori spezzati cover

Territori spezzati – recensione libro

Uscito nel 2019, il libro Territori spezzati parla discute dell'abbandono delle zone rurali in Italia. A cura di Giancarlo Macchi Janica e Alessandro Palumbo, ...
Riabitare l'Italia cover

Riabitare l’Italia – recensione libro

Nel team Case a 1 euro siamo entusiasti di leggere libri come Riabitare l'Italia. Ecco la recensione del libro.Tra i libri più interessanti che parlano del...
 

Vai alla lista dei comuni aderenti al progetto Case a 1 euro